Archivio

Il 4 Febbraio ho concesso una tweet intervista!

Il 4 Febbraio ho concesso una tweet intervista!

Il 4 Febbraio  ho concesso una tweet intervista  su #ColVentoInPoppa, il mio primo romanzo, m anche sul secondo, la cui uscita è prevista tra breve.

La tweet intervista è stata organizzata da @songase975, una blogger che ne ha già parecchie al suo attivo. Le trovate sul suo blog:

nonsolobotte@blogspot.com

Qui sotto, trovate la trascrizione dell’intervista che, essendo su twitter, mi permetteva di rispondere con un massimo di 140 caratteri:
Eccomi qui in compagnia di Fulvio Drigani (@FDrigani), che ringrazio per la disponibilità. Ciao Fulvio, ti va di presentarti brevemente a chi ancora non ti conosce?
6:04 PM · 4 feb 2020
@FDrigani
Ciao Viviana, sono nato a Genova, mi sono laureato a Milano, per vent’anni ho vissuto all’estero. Oggi vivo a Frascati. Nel 2019 ho pubblicato il mio primo romanzo, il secondo uscirà quest’anno, ho scritto racconti sul web.
@songase975
Com’è nata in te la passione per la scrittura e qual è stata la molla che ti ha spinto a pubblicare il tuo primo romanzo?
@FDrigani
Era un sogno a lungo cullato che ho voluto realizzare. Il romanzo nasce dall’esigenza di approfondire i rapporti fra uomo e donna, fra culture diverse e gli effetti della guerra sulle persone pacifiche. Tratta anche del diventare adulti al giorno d’oggi.
@songase975
Le tematiche trattate sono molteplici e tutte di un certo spessore. Quanto tempo ha richiesto la fase preparatoria del manoscritto, prima di poter essere presentato ad un editore?
@FDrigani
Siccome da molto tempo volevo scrivere, il romanzo si è lentamente formato nella mia mente. Quando ho però deciso di passare alla scrittura, sono stato abbastanza veloce: tre mesi per la prima stesura. C’è però voluto un anno per arrivare alla pubblicazione
@songase975
Ora ti accingi a pubblicare il secondo romanzo, puoi darci qualche anticipazione?
@FDrigani
Il nuovo romanzo parla della crisi di un cinquantenne solo e incerto sul proprio futuro. È scritto in prima persona perché si focalizza sui suoi tentativi di uscire dal ghetto in cui è finito. È anche questo un viaggio, ma il paesaggio è questa volta volutamente sfumato.
@songase975
Puoi anticiparci titolo, casa editrice e magari la data in cui sarà disponibile per l’acquisto?
@FDrigani
Sto discutendo il titolo con l’editor proprio in quesi giorni. Conterrà senz’altro “Itaca”, l’isola intesa come meta da raggiungere nell’esistenza. La casa editrice sarà ancora Robin e dovrebbe uscire a fine mese.
@songase975
Torniamo per un attimo a “Col vento in poppa”, il tuo romanzo d’esordio: potresti dirci qualcosa di più della trama e, magari, a che pubblico si rivolge?
@FDrigani
Due giovani coppie vanno a tappe da Milano al Giappone. Incontrano culture differenti, una guerra civile e molto altro.Hanno anche l’opportunità, lontano da casa, di conoscersi meglio e si scoprono diversi. Entrano in crisi. Interessa a chi ama romanzi di viaggio e di formazione.
@songase975
Anche Itaca evoca inevitabilmente viaggi, di chilometri e di esperienze: si torna, ma non si è più la stessa persona che era partita. Puoi dirci qualcosa di più sulla trama del tuo prossimo romanzo?
@FDrigani
Michele,solo e in lite col figlio,va in Africa alla ricerca di se stesso.Incontra però persone molto diverse fra loro che, invece di lasciarlo meditare in pace,lo trascinano nelle loro storie,drammatiche e sentimentali. Sembra allora perdersi ancor di più. Troverà la sua strada?
@songase975
Be’, questo lo scopriremo leggendo… C’è qualche consiglio che vorresti dare a chi sogna di diventare scrittore?
@FDrigani
esatto! In primo luogo, leggere tanto e libri di valore; poi fissarsi un obiettivo e scrivere la trama prima di cominciare; poi onestà intellettuale e tanta pazienza e umiltà nello scrivere, riscrivere e riscrivere ancora…
@songase975
Un’ultima domanda prima di salutarci: c’è un messaggio particolare che vorresti far arrivare ai lettori?
@FDrigani
La vita è un’occasione stupenda, da sfruttare. Va affrontata con decisione, imparando dagli errori.Forse le donne dovrebbero osare di più e gli uomini evolversi, sono spesso superbi, ma fragili e ciò li può portare alla violenza. Il provincialismo è un freno allo sviluppo umano.
@songase975
Ti ringrazio molto per la tua disponibilità ed il tempo che ci hai dedicato. Buona serata e buon lavoro!
@FDrigani
Grazie a te! È stata un’esperienza molto piacevole. Buona serata e buone tweet interviste!
Condividi