Archivio

Brani estratti da “Cercando la mia Itaca”

Brani estratti da “Cercando la mia Itaca”

Ecco alcuni passaggi che ho estratto dal mio nuovo romanzo per voi:

 

Forse era giunto davvero il momento di fare qualcosa, di cercare di rivivere, di imparare di nuovo ad amare, di reinventarmi come uomo, di divertirsi, di corteggiare, di sedurre, di farsi sedurre, di fantasticare, di desiderare, di lasciar batter forte il cuore, di…, di…

 

Ero arrivato da solo, sarei rimasto a lungo in Africa, non avevo l’anello … quanti misteri! Da come mi guardava, pensai che la sua unica certezza fosse che mi trovava un bell’uomo. Riconoscevo quel modo femminile di guardarmi, l’avevo visto in passato anche in altre donne.

 

… e mi trovavo su una splendida spiaggia bianca al confine fra le palme e l’oceano. Che cosa volevo di più? Sì, certo, l’amore di una donna, di quella donna, ma, almeno per oggi, l’argomento non era all’ordine giorno e poteva rimanere chiuso nel cassetto del temporaneo oblio. 

Condividi