Archivio

#ColVentoInPoppa

“Una volta seduti sull’aereo, posò la sua mano su quella che Lavinia aveva adagiato sul bracciolo che li separava, mentre lei appoggiò la testa sulla sua spalla. Per un attimo guardò compiaciuto quella scena d’affetto, ma presto si soffermò a pensare che gli faceva paura quanto lui avesse bisogno di lei"

 

Quattro ragazzi neolaureati, prima di buttarsi a capofitto nel complicato mondo del lavoro, decidono di vivere un’avventura che li porterà lontano da casa per qualche tempo: un viaggio da Milano all’Estremo Oriente, che condurrà i giovani protagonisti a riscoprire se stessi e a mettere in discussione i loro rapporti e modelli di vita.
Lavinia e Alberto sono una giovane coppia. Lei, di padre italiano e madre bosniaca rifugiata in Italia, avverte la necessità di conoscere più da vicino quei luoghi balcanici dalla quale la madre, per proteggerla, l’ha sempre tenuta lontana. Lui, proveniente invece da un’operosa famiglia brianzola, è alla ricerca di una risposta sul suo futuro, sia per quanto riguarda la carriera lavorativa che il delicato rapporto con Lavinia.
Anche Alice e Massimo, i loro più cari amici, stanno insieme. Lei, molto estroversa e perennemente connessa sui social, è alla costante ricerca di quel calore familiare che i suoi genitori non hanno mai saputo darle. Lui, in apparenza tranquillo e succube della fidanzata, utilizza il viaggio non solo per arricchirsi culturalmente, ma anche per capire veramente se stesso.
Il viaggio si snoda fra Bosnia, Turchia, Penisola Arabica, India e Maldive, Thailandia e Cina fino al Giappone, meta, ma anche prova, finale. Strada facendo, i quattro, fuori dal loro ambiente, e a contatto con realtà diverse e persone in vario modo stimolanti, si trovano costretti ad affrontare difficoltà inaspettate e crisi, sia individuali che di coppia. Le loro complesse vicende alternano, in un susseguirsi di colpi di scena, momenti allegri, meravigliosi, tristi e sorprendenti fino a culminare, alla fine del viaggio, nel dramma e nella tragedia.